Vai al contenuto della pagina | Vai al menù

Elisabetta Antonini - Cantante jazz e vocalist. Jazz singer

jazz, canto jazz, vocal jazz, Italian jazz, singing, jazz singing, jazz italiano, cantanti jazz, jazz femminile, artisti jazz italiani, women next door, acoustic music

Elisabetta Antonini

Indietro

 

Elisabetta Antonini

Cantante, compositrice, arrangiatrice

 

Elisabetta Antonini, cantante e bandleader, arrangiatrice e compositrice, prima artista italiana a firmare con la prestigiosa etichetta inglese Candid, prodotta dallo storico discografico Alan Bates, vincitrice del Premio Top Jazz come Miglior Nuovo Talento 2014 secondo il referendum della rivista Musica Jazz, autrice della propria musica, intensa interprete dalla spiccata sensibilità jazz, bandleader creativa da sempre orientata verso percorsi musicali raffinati ed originali, vanta collaborazioni del calibro di Paul McCandless e Kenny Wheeler.

 

Il suo ultimo lavoro discografico, The Beat Goes On, Omaggio alla Beat Generation, distribuito in vari paesi, è stato inserito al quarto posto del Top Jazz come Miglior Disco dell'Anno 2014, un concept album in cui figurano Francesco Bearzatti, Luca Mannutza, Paolino Dalla Porta, Marcello Di Leonardo, che coniuga in modo inconsueto e senza precedenti il jazz alla poesia Beat, inserendo con creatività e sensibilità le voci dei poeti stessi all'interno delle composizioni.

 

Altrettanto originali i suoi precedenti lavori, testimoniati dal disco "Un Minuto Dopo" che esplora ambientazioni cameristiche con il pianista Alessandro Gwis, il sassofonista Gabriele Coen e il grande oboista degli Oregon Paul McCandless, e dal disco "Nuance" condiviso con Marcella Carboni, un Arpa&Voce Duo che bilancia sonorità elettroniche con interpretazione acustiche di sorprendente lirismo tratte soprattutto dalla tradizione brasiliana, accanto a riletture di perle del jazz contemporaneo ed elettrico.

 

Vocalist e sperimentatrice di nuove sonorità grazie all'utilizzo di live electronics, è parte del Pollock Project, di e con Marco Testoni alle percussioni e Simone Salza ai fiati, col quale ha realizzato il  Cd di recente pubblicazione "AH!", un progetto multimediale dal respiro avanguardistico in cui si coniugano video, elettronica, programming e improvvisazione.

 

Si aggiunge a questa cornice la profonda conoscenza della tradizione jazzistica mainstream che trova spazio in progetti come Urban Scraps, Women Next Door e In a New York Minute in cui la song americana e i jazz tunes hard bop vengono riproposti o riarrangiati con grande eleganza ed espressività.

 

 

 

Note artistico-biografiche

SHORT VERSION

 

ELISABETTA ANTONINI

 

Cantante e band leader, arrangiatrice e compositrice, studia vocalità jazz e approfondisce lo stile e il linguaggio jazzistico negli Stati Uniti e in Italia con le figure di maggior spicco internazionale. Premiata dalla critica nel referendum annuale indetto dalla rivista Musica Jazz, vince il Top Jazz 2014 come Miglior Nuovo Talento e si posizione al quarto posto come Miglior Album Dell'Anno.

 

Prima artista italiana a firmare con la prestigiosa etichetta inglese Candid, prodotta dallo storico discografico Alan Bates, intraprende un’intensa attività concertistica che la porta a collaborare con nomi come Paul McCandless, Kenny Wheeler, Enrico Pieranunzi, Paolo Damiani, Vassilis Tsabropoulos, Javier Girotto, Paolo Fresu.

 

Riserva un’attenzione particolare alla composizione e all’arrangiamento rielaborando con cura alcune pagine del jazz di oggi, scrivendo brani originali, declinando la propria creatività in percorsi musicali raffinati ed originali, come nel suo ultimo lavoro discografico, The Beat Goes On, Omaggio alla Beat Generation, distribuito in vari paesi, un concept album in cui figurano Francesco Bearzatti, Luca Mannutza, Paolino Dalla Porta, Marcello Di Leonardo, che coniuga in modo assolutamente originale il jazz alla poesia Beat utilizzando con creatività e sensibilità le voci dei poeti stessi all'interno delle composizioni.

Altrettanta originalità si ritrova nell’esplorazione di un jazz dal sapore cameristico con il trio “Un Minuto Dopo”, che divide con Alessandro Gwis, Gabriele Coen e il grande oboista degli Oregon,  Paul McCandless, e nel duo Arpa&Voce “Nuance” ideato con Marcella Carboni, dove mette in luce alcune perle del jazz contemporaneo ridisegnandone i contorni, creando paesaggi sonori rarefatti, rilassati e profondamente delicati.

 

Vocalist e sperimentatrice di nuove sonorità grazie all'utilizzo di live electronics, è parte del Pollock Project con il quale ha realizzato il CD "Ah!" di e con Marco Testoni alle percussioni e caisa drums, e Simone Salza ai fiati, un progetto di musica visuale in cui l'elemento creativo jazzistico si appoggia su video art originali e inserti fotografici in collaborazione con il movimento artistico del New Era Museum.   

 

Si aggiunge a questa cornice la profonda conoscenza della tradizione jazzistica mainstream che trova spazio in numerose collaborazioni, Andy Gravish, Fabrizio Bosso, Maurizio Giammarco, Luca Mannutza, Daniele Scannapieco, Max Ionata, Micheal Rosen, Greg Burk, Roberto Tarenzi, Pietro Ciancaglini, Daniele Tittarelli, Domenico Sanna, Francesco Puglisi, Marco Valeri e molti altri; l’Orchestra Nazionale dell’AMIT, la Big Night Jive Orchestra, la Di Lella/Quagliero Orchestra, e progetti come l’opera jazz Storie di Cronopios e Famas, la dance-opera Jazzamore, Women Next Door, il gruppo a suo nome tutto al femminile in cui la song americana viene riproposta nelle trame raffinate di arrangiamenti storici tratti dai dischi Verve anni ’50; In A New York Minute, un progetto dalla  sonorità hard bop dedicato al jazz moderno e alle composizioni di Cedar Walton, Tom Harrell e di altri, in cui spicca il sassofono di Maurizio Giammarco.

 

Esibitasi in più occasioni all’estero (Grecia, Spagna, Portogallo, Israele, Brasile) e in prestigiosi jazz club e teatri italiani (Teatro Mancinelli di Orvieto, Teatro Morlacchi di Perugia, Teatro Sistina di Roma, Teatro Verdi di Padova), ha preso parte a rassegne e festival di rilievo, tra cui: Umbria Jazz, Festival Internacional de Jazz de Madrid, Tel Aviv Jazz Festival, Rio Harp Festival a Rio de Janeiro, Torino Jazz Festival, Rumori Mediterranei Roccella Jonica, Festival Internazionale di Jazz Contemporaneo alla Casa del Jazz, Nuoro Jazz, Time in Sassari, Villa Celimontana Jazz, Viggiano Jazz, Rassegna Giovani Leoni alla Casa del Jazz, Festival Internazionale del Jazz di Laspezia, Tuscia In Jazz Spring, Tuscia in Jazz Summer, Roma Summer Jazz Festival, Sperlonga Jazz Festival, Da Donne a Donna, Rassegna I Grandi del Jazz: Istruzioni per l’uso al Teatro Sistina, Rassegna Note di Festa alla Casa del Jazz.

 

 Attiva anche sul piano didattico, è docente presso il Saint Louis College of Music di Roma, il Conservatorio di Brescia, di Trento e di Benevento, Musicisti Associati di Napoli. Ha svolto masterclass e seminari presso l'High Conservatory of Music of Navarre di Pamplona in Spagna, l'Helsinki Conservatory of Music in Finlandia, e clinics al Nuoro Jazz Festival diretto da Paolo Fresu (2005-2013), Jazz’s Cool del Saint Louis College of Music di Roma, Tuscia in Jazz Spring e Summer Camp (2013-2016), La Spezia International Jazz Festival (2013-2015), collaborando, tra gli altri, al fianco di Sheila Jordan, Maria Pia De Vito, Kurt Rosenwinkel, Peter Bernstein, Aaron Goldberg, Gregory Hutchinson, Scott Colley, Donny McCaslin, Kenny Werner, Aaron Parks, George Garzone.

 

  

Note biografiche e artistiche

LONG VERSION

 

Elisabetta Antonini

Cantante, compositrice, arrangiatrice.

 

Formazione 

Studia vocalità jazz e approfondisce lo stile e il linguaggio jazzistico negli Stati Uniti e in Italia con le figure di maggior spicco del jazz internazionale (Maria Pia De Vito, Mark Murphy, Cinzia Spata, Barry Harris, Norma Winstone, Roseanna Vitro, Judy Niemack, Roger Treece, Jay Clayton e Bob Stoloff) e consegue il diploma specialistico in Jazz con il massimo dei voti.

Frequenta numerosi stage e workshop tra cui Siena Jazz, Veneto Jazz, Nuoro Jazz, e studia parallelamente al canto il pianoforte, l’armonia e l’arrangiamento.

Selezionata in diversi concorsi (Massimo Urbani ed.2002; 2007; 2010, Barga Jazz 2002), ottiene diversi riconoscimenti, vince per due edizioni consecutive il Premio Nazionale di Jazz Baronissi (2003 e 2004), si colloca al quarto posto della clessifica come Miglior Disco dell'Anno secondi il referendum indetto dalla rivista Musica Jazz 2014 e vince nello stesso anno il Premio come Miglior Nuovo Talento.

 

 

Attività artistica

Partecipa a diverse rassegne e jazz festival tra cui: Festival Internacional de Jazz de Madrid, Rio Harp Festival, Umbria Jazz, Torino Jazz Festival, Villa Celimontana Jazz Festival, Serravalle Outlet Jazz Festival, Roma-Tel Aviv Jazz Festival, Roma Summer Jazz Festival, Tuscia Jazz Spring, Tuscia Jazz Summer Festival, MashRom Film Festival, La Spezia Jazz Festival, Tremezzina Music Festival, Velia Jazz Festival, Festival Etruria IncontriInJazz, Nuoro Jazz, Time in Sassari, Open Jazz Festival di Ivrea, Viaggiano Jazz, Festival Internazionale di Jazz Contemporaneo alla Casa del Jazz, Novara Jazz, Rassegna Giovani Leoni alla Casa del Jazz, Brindisi Winter, Sperlonga Jazz Festival, Da Donne a Donna, CrosSwing Festival, Vinoforum Festival, Donne In Musica, Messapia Jazz, Rassegna Jazz at Zingaro’s, Jazz Castello, Formello Jazz, Rassegna Controcanto, Rassegna Lady Maggio, Anversa Jazz Festival, Invito alla Lettura, Antrodoco Jazz Festival, Jazz’è in Terrazza, Santa Chiara Music Festival, Feltrinelli Showcase Napoli, Rassegna Piccolo Flaiano In Jazz, Libri sulla Cresta dell’Onda, Rassegna I Grandi del Jazz: Istruzioni per l’uso al Teatro Sistina, Monte Compatri in Jazz, Rassegna Note di Festa alla Casa del Jazz.

         Ha partecipato a diverse trasmissioni televisive e radiofoniche. In particolare, è stata ospite della trasmissione televisiva Soundcheck su Radio 24 condotta da Gegè Telesforo, Radio Social Club su Radio Rai 2 condotta da Luca Barbarossa, A Tempo di Musica su Radio InBlu condotta da Paolo Prato, Radio 3 Suite La Stanza della Musica (2015-2016) con il Pollock Project, Officina del Jazz TV, TRM TV Radiotelevisione del Mezzogiorno, condotta da Angelo Calculli; si è esibita dal vivo con l’Arpa&Voce Nuance Duo al Officina del Jazz Live at “Borghese”, condotta da Gegè Telesforo e Angelo Calculli; è stata ospite della trasmissione radiofonica Notturno Italiano, RAI Radio Uno condotta da Duccio Pasqua; è stato trasmesso il brano “Sulla Strada” dal cd Un Minuto Dopo durante la trasmissione radiofonica RAI Radio Tre “Alza il Volume” condotta da Valerio Scorzano; più volte ospite della trasmissione radiofonica “Jazz a Nota Libera”, Tele Radio Stereo, condotta da Massimo Nunzi, si è esibita live con l’Arpa&Vove Nuance Duo”, con il gruppo vocale “Kammerton” diretto da Fabrizio Cardosa, con il duo Antonini-Loddo e con il duo Antonini-Coen.

                  Votata nell’ambito del Top Jazz indetto dalla rivista MUSICA JAZZ, ha visto l'edizione 2014 come Miglio Nuovo Talento, si è collocata quarta come Miglior Album del 2014, è stata votata dalla critica tra le migliori cantanti jazz del 2011, si è classificata quarta tra le voci femminili nel JazzIt Award 2012, ha ricevuto i seguenti articoli a commento dell’attività concertistica: Paolo Odello per Il Fatto Quotidiano e per Musica Jazz, Luigi Onori per Il Manifesto; Luigi Viganò per il settimanale SETTE supplemento al Corriere della Sera; Francesco Peluso per Neapolis Jazz Magazine e per la rivista Musica Jazz; Roberto Paviglianiti per la rivista JAZZIT, Luca Conti per Musica Jazz; Fabrizio Ciccarelli per 4ARTS, Roberto dell'Ava, Enzo Pavoli per Audio Magazine; Andrea Dominici per Italianotizie; Marco Maimeri per la rubrica Recensioni Locali e Club; Laura Mancini per la rubrica Io C’Ero di Jazzitalia; Silvana Porcu per La Nuova Sardegna; Francisco Cruz per Jazzman France; David Giacanelli per L’Unità.

         E’ presente in qualità di compositrice ed esecutrice nella pubblicazione Women in Jazz a cura della Fondazione Adkins Chiti: Donne in Musica (Ed. Colombo, Roma, 2007).

 

 

Collaborazioni

 

E’ voce solista del gruppo Pollock Project, ideato e diretto da Marco Testoni con Marco Testoni e Simone Salza, con cui affronta un repertorio sperimentale e multimediale e con il quale ha recentemente inciso il loro primo disco “Ah!”.

Al suo attivo ha numerosi progetti di cui cura personalmente gli arrangiamenti e le composizioni e con cui svolge un'intensa e continua attività concertistica, tra cui: Nuance Arpa&Voce Duo feat, Javier Girotto, In a New York Minute feat. Maurizio Giammarco, Un Minuto Dopo feat. Paul McCandless, Relaxin’ with Chet Baker feat. Marco Guidolotti, Rhythm & Rhymes, Women Next Door con gaia Possenti, Federica Michisanti, Danielle Di Majo; Urban Scraps con Roberto Tarenzi, Pietro Ciancaglini e Valerio Vantaggio.

Dirige e arrangia ed è voce solista del Coro Jazz del Conservatorio di Benevento Nicola Sala con cui ha partecipato allo spettacolo Sognando Gershwin, insieme ad attori scelti dall'Accademia Nazionale di Arte Drammatica, con la Jazz Orchestra diretta dal M° Aldo Bassi, per la regia di Francesco Manetti.  

           Ha collaborato con il pianista greco Vassilis Tsabropoulos, artista ECM, con il quale si è esibita in un tour in Grecia presentando un programma di brani originali appositamente composti per il duo. 

    Fa parte dello storico ensemble vocale Kammerton diretto dal compositore e arrangiatore Fabrizio Cardosa (Vacanze Romane, Full Monty, Buffa Opera) e ha collaborato con lo stesso nella realizzazione di diversi progetti musicali e di due musical da lui scritti e curati dal titolo "Tre per otto" e "Cronopios e Famas", dai quali sono stati tratti i cd omonimi.

      Ha collaborato con Stefano Reali nello spettacolo “Tributo a George Gershwin” e partecipato come coprotagonista alla dance-opera Ho sognato un Blues con musiche di Francesco Pascarito e coreografie di Gabriella Furlan esibendosi in vari teatri d’Italia e registra il cd Jazz Amore pubblicato per Rai Trade.

       E' coautrice e voce solista del progetto etno-progressive Different Lands/Terre differenti, crocevia multimediale tra elettronica sperimentale, rock pregressive, jazz e world music, con il quale realizza un cd dal titolo Cities Of Dreams che ha ottenuto notevole consenso da parte della critica.

         Ha collaborato con la Quagliero/Di Lella Big Band con cui si è esibita all’Auditorium Parco della Musica per l’omaggio alla musica di Piero Piccioni, la Dino Plasmati Orchestra e con l’orchestra di swing anni ‘50 Big Night Jive con cui ha inciso i dischi Las Vegas Style, Mi ricordo, con Franco Nero, e Potenza dello Swing.

        Ha preso parte alla rassegna Le Città del Jazz ideata e diretta dal M° Massimo Nunzi in collaborazione con l’Orchestra dell’AMIT di Roma, svoltasi al Teatro Sistina in cui ha omaggiato la musica di Billie Holiday e di Ella Fitzgerald.

       Ha svolto l’attività di vocalist per diverse produzioni di lounge music collaborando tra gli altri con il produttore-Dj Nicola Conte nella presentazione live del suo successo Other directions firmato con la prestigiosa etichetta discografica Blue Note.

Voce solista nella Walter Martino Band (con Stefano Sabatini, Francesco Puglisi, Walter Martino, Max Ionata, Andy Gravish e Pierluca Buonfrate) ha omaggiato la musica di Bruno Martino rivisitata in chiave jazzistica.

 

Nel corso della sua intensa attività artistica ha collaborato con Paul McCandless, Kenny Wheeler, Enrico Pieranunzi, Paolo Fresu, Andy Gravish, Vassilis Tsabropoulos, Michael Rosen, Fabrizio Bosso, Paolo Damiani, Nicola Conte, Alessandro Gwis, Gabriele Coen, Gianluca Renzi, Pietro Lussu, Fabio Zeppetella, Roberto Tarenzi, Nicola Conte, Marco Testoni, Simone Salza, Pietro Ciancaglini, Lorenzo Tucci, Maurizio Rolli, Eddy Palermo, Andrea Avena, Francesco Puglisi, Riccardo Biseo, Claudio Filippini, Paolo Recchia, Pietro Iodice, Aldo Vigorito, Giulio Martino, Daniele Scannapieco, Daniele Tittarelli, Roberto Spadoni, Aldo Bassi, Stefano Giuliano, Gianni Sanjust, Sandro Deidda, Bepi D’Amato, Enzo Scoppa, Giulian Oliver Mazzariello, Stefano Sabatini, Luca Mannutza, Max Ionata, Alessandro Bravo, Nicola Angelucci, Tony Pancella, Luca Bulgarelli e altri.  

 

Discografia

 

“Ah" (2016) Pollock Project di e con Marco Testoni e Simone Salza.

 

"The Beat Goes On" per Candid Records (2014), con Francesco Bearzatti, Luca Mannutza, Paolino Dalla Porta, Marcello Di Leonardo.

 

"Nuance” per Blue Serge (2011) con Marcella Carboni.

 

“Women Next Door” (2011) con Gaia Possenti, Federica Michisanti e Danielle Di Majo, featuring Giorgio Cuscito.

 

“Potenza dello Swing” per Sifare (2010) con la Big Night Jive Orchestra.

 

“Un minuto Dopo” per Dodicilune (2009) con Alessandro Gwis e Gabriele Coen, featuring Paul McCandless, note di copertina di Maria Pia De Vito.

 

“Jazzamore” per RAI Trade (2009) con Alessandro Contini, Fabiana Conti, Primiano Di Biase, Ermanno Dodaro, Francesco Bonofiglio, Luca Nostro, featuring Max Davola e Michael Supnick.

 

“Storie di Cronopios e Famas” per Crisalide (2007) di Fabrizio Cardosa, con il gruppo vocale Kammerton composto da Susanna Stivali, Alessandro Contini, Manuela Tassani, Elisabetta Antonini Fabrizio Cardosa.

 

“Io Mi Ricordo” per Jazz Me Blues e prodotta dall’Imaie (2007) con la Big Night Jive Orchestra, featuring Franco Nero.

 

“Tre Per Otto” (2006) di Fabrizio Cardosa con Alessandro Contini e Anna De Martini.

 

“Las Vegas Style” per Barvin (2005) con la Big Night Jive Orchestra.

 

“Cities of Dreams” per Opensound (2005) di Fabio Armani con Different Lands/Terre Differenti Group.

 

 

Didattica 

Attiva anche nell’ambito didattico collabora con il Saint Louis Music School di Roma come insegnante dei Corsi Accademici di Primo Livello, ed è docente presso il Conservatorio di Brescia, Benevento e Trento.

 

Svolge seminari in tutta Italia (Tuscia Jazz Spring 2013-15; Tuscia Jazz Summer 2014-2015; La Spezia Jazz 2'13-2015; Jazz’s Cool, Jazz in Castello, Voice Power, Monteroduni Jazz) e in Europa (High Conservatory of Music di Pamplona; Helsinki Conservatory).

      E' stata docente di Nuoro Jazz 2005-2013, il prestigioso seminario musicale diretto da Paolo Fresu al fianco di Paolo Fresu, Bruno Tommaso, Tino Tracanna, Ettore Fioravanti, Maria Pia De Vito, e svolge attualmente i workshop di Tuscia in Jazz Spring e Summer (2013-2016), Roma Summer Jazz Workshop (201-2015), La Spezia Jazz (2013-2015), collaborando con Cyrus Chestnuts, Buster Williams, Lenny White, Roberto Gatto, Rosario Giuliani, Fabio Zeppetella, Aldo Bassi, Aaron Parks, Aaron Goldberg, Eric Harlan, Phil Drummond, Kenny Werner, Ari Hoening, Donny Mc Caslin, Francisco Mela, Ruben Rodgers, Antonio Sanchez e molti altri. 

Torna su

"I have just heard a fantastic recording honouring the Beat Generation and to say this recording is wonderful would definitely be an understatement.
I'm thrilled that a group of beautiful young musicians have shown such tremendous depth and understanding for my heroes. The Beat Goes On is a recording full of great musicianship, strong knowledge of the bebop era and a deep, soulful understanding of jazz".

Sheila Jordan

Usiamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza possibile sul sito. Se continui sapremo che tu sia felice di ricevere i cookies da questo sito.